Scelta del colletto per la camicia da uomo

Scegliere una camicia da uomo è più difficile di quanto si possa credere, bisogna porre attenzione al tessuto, alla vestibilità, alla lunghezza delle maniche, alla larghezza dei polsini e all’ampiezza del colletto, a proposito di quest’ultimo conoscete per esempio la differenza  tra le varie tipologie di colli?
Ebbene sì, una camicia da uomo può essere confezionata infatti con ben 9 diversi colli (solo i principali)!

Vi ho aperto un mondo nuovo vero? Niente paura, scopriamo assieme nel dettaglio i nomi e le differenze dei nove colli più utilizzati: Italiano, Semi-italiano, Francese, Semi-francese, Button-down lungo, Button-down corto, Club, Coreana e Diplomatico.

Sono proprio i piccoli dettagli che aiutano a definire lo stile di questo capo fulcro del guardaroba maschile, che differenziano le camicie eleganti dalle camicie casual.

Il collo Italiano è il classico con le vele meno aperte, con le punte più accentuate e allungate, quindi abbastanza vicine tra loro, l’ideale per la cravatta con il nodo piccolo.
Inoltre grazie alla lunghezza delle vele dona un effetto snellente al collo, quindi perfetto per chi vuole “camuffare” un bel viso tondo o un collo corto.
La camicia con questo tipo di collo è molto versatile, si abbina sia a look formali che casual.

Il collo Semi-Italiano come si può ben immaginare dal nome è simile al precedente, si differenzia però da una maggiore ampiezza delle vele e una minor lunghezza delle punte.
Si adatta egregiamente a qualsiasi nodo della cravatta ed è particolarmente adatto a uomini alti con il collo lungo.

Il collo alla Francese è più moderno, vanta dimensioni ridotte con vele piccole dalle punte più corte, aperte e ben distanziate tra loro.
Il nodo della cravatta deve essere grande.
E’ il colletto preferito per chi vuole ammorbidire i tratti del volto.

Il collo Semi Francese lo si può definire una via di mezzo tra il francese e l’italiano, con vele leggermente più grandi dalle punte più vicine del precedente.
A questo colletto si abbina un nodo medio-grande della cravatta.
Fa risaltare maggiormente gli uomini con visi ovali.

Il collo Button-down lungo si caratterizza per i bottoncini sulle punte, è decisamente più formale rispetto i precedenti, perfetto da indossare senza cravatta con blazer dallo stile casual.

Il collo Button-down corto con le vele leggermente accorciate è ancora più giovanile e sportivo della versione appena citata.

Il collo Club detto anche Tondo risale agli anni ’20 e si caratterizza per vele corte e arrotondate.
Si sposa con nodi di cravatta piccoli e fini.
Anche questo colletto è adatto a uomini con volti ovali.

Il colletto alla Coreana è il più facilmente riconoscibile infatti è senza vele e ha solo una fascetta di un paio di centimetri abbottonata frontalmente.
E’ scontato dire che una camicia con questo collo va rigorosamente senza cravatta e abbinata ad un outfit informale.

Il collo Diplomatico con le alette molto piccole dalle punte corte è riservato a camicie per cerimonie ed eventi eleganti.
E’ il collo per eccellenza della camicia più formale da abbinare esclusivamente al papillon con tight, smoking o frac.

La camicia per un outfit elegante va rigorosamente abbottonata fino all’ultimo bottone mentre per un outfit casual si può lasciare il colletto non abbottonato del tutto.

Avete le idee più chiare? Ho risolto ogni vostro dubbio?

Articoli correlati

  • ebook gratuito obag

    In regalo per te...tutto sulle O-Bag!

    La nostra guida sulle borse O-Bag. Colori, prezzi, dove comprare... Iscrivi alla newsletter e scarica subito l'ebook:

By
Ultimi articoli
Da non perdere
  • Guida vacanze

    Una esclusiva rassegna dei luoghi più incantevoli del mondo: dalle Seychelles alle Mauritius, la Liguria con le 5 terre, le Canarie...

ebook gratuito tagli capelli 2015

In regalo l'ebook tendenze tagli capelli 2015 anche su mobile