Home Tecnologia ADSL, FTTH, FTTC e FTTB: differenze e funzionamento

ADSL, FTTH, FTTC e FTTB: differenze e funzionamento

Nel momento in cui ci si trova a dover stipulare un contratto di abbonamento per un’offerta di rete fissa capita a chiunque di trovarsi spaesati di fronte a termini come FTTH, FTTC, ADSL e FTTB.
Si tratta di acronimi che dicono ben poco ai non addetti ai lavori, motivo per cui è importante raccogliere informazioni utili prima di prendere decisioni. Bisogna sapere che tutti gli operatori di telefonia hanno l’obbligo di indicare con chiarezza la tecnologia che caratterizza la connessione internet a casa.
Questo significa che gli utenti possono distinguere in completa autonomia le potenzialità della propria rete domestica prima di attivare l’offerta migliore. Utili in questo senso sono i comparatori come CheTariffa.it, che consentono di trovare l’offerta ADSL o Fibra più conveniente

ADSL, FTTH, FTTC e FTTB: che cosa sono in breve

La fibra FTTH rappresenta il meglio della fibra ottica: è utilizzata per indicare un tipo di connessione che consente di navigare fino a una velocità massima di 1 Giga in download e 100 Mega in upload.
La fibra FTTB si riferisce a una rete in fibra ottica il cui ultimo tratto (quello dalla base dell’edificio fino all’abitazione) è completato da un filo in rame (la velocità sarà leggermente ridotta).
La FTTC identifica una rete mista rame, con la fibra ottica che arriva fino all’armadio stradale (il tratto dall’armadio alla casa è completato da un doppino in rame).
Le connessioni FTTC sono molto meno performanti delle FTTH: consentono una velocità massima di 200 Mega in download e 20 Mega in upload. Le connessioni FTTC possono presentare gli stessi problemi dell’ADSL soprattutto se l’armadio stradale si trova lontano dalla casa dell’utente. L’ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) è una tecnologia che non ha bisogno di presentazioni, poiché ha la maggiore copertura in Italia.
Le reti ADSL utilizzano una infrastruttura in rame, la stessa della linea telefonica, e permettono di raggiungere una velocità massima di 20 Mega in download e 1 Mega in upload. L’ADSL ha una copertura quasi totale del territorio nazionale, ma garantisce prestazioni molto inferiori rispetto alla fibra.

ADSL, FTTH, FTTC e FTTB: come scegliere

Gli operatori che mettono a disposizione le diverse offerte per collegarsi a internet sono moltissimi: un vantaggio per l’utente, che ha la possibilità di sfruttare l’elevata concorrenza per attivare un’offerta a costi inferiori.
Per scegliere tra ADSL, FTTH, FTTC e FTTB occorre partire dall’utilizzo che si vuole fare della rete dalla velocità di cui si avrà bisogno. La fibra non ha copertura totale sul territorio nazionale, per cui bisognerà verificare la copertura sui siti dei diversi operatori.

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli

Perché scegliere HP, marchio storico dell’informatica

Il marchio HP significa stampanti, computer, software e in generale prodotti di informatica di qualità. Ma originariamente è nato come acronimo di Hewlett  Packard, i cognomi...

6.7% di richieste di prestiti personali da parte delle famiglie in salita nel primo trimestre

Il mondo dei prestiti personali e dei finanziamenti in linea generale, sembrerebbe riscontrare un miglioramento nel 2021 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno,...

Costumi da Bagno Estate 2021 Economici su Amazon

In questo periodo in cui tutta l'Italia è a fasce colorate con le relative limitazioni, ci vogliono anche dei momenti di spensieratezza e cosa...

5 modi per usare la credenza moderna

Certo, la credenza è tradizionalmente il mobile da cucina dove riporre la dispensa. Ma oggi, con il suo aspetto semplice ed elegante, la credenza...

Shampoo per capelli Fai da te

Ho già postato diverse ricette fai da te di maschere per capelli, oggi è il turno degli shampoo da fare in casa con ingredienti...