Home Salute e ambiente Cosa sono i grow shop e cosa si può acquistare

Cosa sono i grow shop e cosa si può acquistare

Si sente parlare sempre più di frequente di grow shop. Ma di che cosa si tratta di preciso?

I grow shop non sono altro che negozi che mettono a disposizione gli strumenti necessari per la coltivazione di piante, sia outdoor che indoor, dalla frutta alla verdura, dai fiori alla cannabis.
In genere il loro assortimento di prodotti include i sistemi idroponici, le pentole a rete e le luci di crescita a led, ma anche i mezzi di coltivazione, i nutrienti e le tende da coltivazione. Inoltre, spesso il personale è disponibile per fornire suggerimenti e consigli in merito.

All’interno di un grow shop

Un grow shop, pertanto, può essere considerato un negozio al dettaglio in cui si trovano in vendita le forniture e le attrezzature grazie a cui è possibile coltivare le piante da esterno e da interno.
Nel caso in cui si abbia in mente di avviare un’attività indoor, il suggerimento degli esperti è quello di acquistare non articoli separati, ma un kit di coltivazione completo. Così, chi coltiva può avere a disposizione tutto quel che gli serve per le proprie piante e non corre il rischio che il dispositivo si riveli non compatibile con tutte le altre attrezzature.

I bong shop

In un bong shop si può trovare tutto ciò di cui si ha bisogno per fumare erba: per esempio bong oil della black leaf, ma anche ice bong e bong in vetro acrilico e borosilicato.
I bong in vetro sono delle pipe attraverso le quali il fumo può essere filtrato e raffreddato con l’acqua; così l’inalazione risulta fresca e gradevole, oltre che aromatica. Quando si fuma tramite un bong in vetro non si inala direttamente. Il vetro è resistente al calore e ha il pregio di lasciare inalterati i sapori; inoltre può essere tenuto pulito con la massima semplicità.

I kit di coltivazione indoor

In genere i grow shop vanno incontro alle esigenze e alle aspettative dei clienti mettendo a loro disposizione dei kit di coltivazione in vari formati, e quindi con dimensioni differenti, muniti degli accessori più utili, dagli alimentatori ai timer, dagli aspiratori alle tende da coltivazione. E, ancora, i vasi da coltivazione, le pulegge, le lampade, i riflettori, i termoigrometri, e così via. In caso di bisogno ai kit si può aggiungere anche un sistema di illuminazione. Di conseguenza, ciascun coltivatore ha la possibilità di stabilire quanto denaro ha intenzione di investire comprando ciò di cui ha bisogno per garantire una crescita ottimale, ma soprattutto evitando gli sprechi.
Sono numerose, in effetti, le opzioni offerte dai grow shop.

Le caratteristiche di una mini serra

È auspicabile il ricorso a una mini serra, dal momento che tale tecnica assicura un tasso di successo superiore. I semi, dopo che sono germinati, si possono trapiantare in vaso e lasciati alla luce per 18 ore; per questo conviene dotarsi di un timer. È indispensabile che le fasi iniziali abbiano esito positivo, poiché da esse dipende il rendimento dello sviluppo successivo.

Attenzione ai pericoli

Una specifica attenzione deve essere riservata alle molteplici variabili che in teoria rischiano di mettere a repentaglio la salubrità delle nuove piantine: le sostanze nutritive, l’acqua di irrigazione e la temperatura, prima di tutto.
Il fotoperiodo è un altro aspetto che deve essere preso in considerazione: dalle 18 ore di luce iniziali si deve scendere a 12 ore dopo una decina di settimane, in modo che le piante comincino a fiorire.
Ovviamente in caso di dubbi è sufficiente fare riferimento al proprio grow shop di fiducia per ottenere tutte le indicazioni del caso. La temperatura ideale dovrebbe essere in media di 24 o 25 gradi, ma in tutti i casi non deve scendere sotto i 20 gradi né superare i 28.
Per quanto riguarda l’acqua di rubinetto che in genere viene utilizzata, non si può escludere l’eventualità che essa sia troppo alcalina o, al contrario, acida. Ecco perché è bene procurarsi un neutralizzatore, che aiuta a correggere i livelli di questo parametro.
Le gemme cominciano a crescere a distanza di poco più di un mese dal momento in cui il fotoperiodo è stato modificato; la resina diverrà matura e gli stimmi assumeranno un colore marrone.

Articoli correlati

Ultimi articoli

Quadri per arredamento, la soluzione giusta per donare creatività alla casa

Quali tipologie di quadri per arredamento acquistare e come funzionano gli ordini personalizzabili direttamente online.

Come richiedere un mutuo SAL: tutto quello che c’è da sapere

L'acquisto di un immobile è un'operazione che comporta un elevato esborso di denaro: per questo motivo nella maggior parte dei casi si ricorre alla...

Nuova Borsa O Bag Unique Estate 2021

Ragazze se anche voi siete appassionate del marchio italiano di borse e accessori componibili O BAG ecco la new entry del 2021 ossia: O...

Borse Mare Carpisa 2021

Il catalogo borse mare Carpisa è uno dei più attesi del noto marchio di borse e accessori low cost italiano, in quanto propone stagione...

Cosa sono i grow shop e cosa si può acquistare

Si sente parlare sempre più di frequente di grow shop. Ma di che cosa si tratta di preciso? I grow shop non sono altro che negozi...