Alimentazione estiva, gli errori e le buone pratiche

L’alimentazione estiva a prova di cintura e buona per la tua salute

L’estate, il caldo, l’afa, la voglia di rinfrescarsi: un bel mix che può costituire o un’ottima base per alimentarsi in modo corretto o la più spaventosa delle minacce alla dieta tanto faticosamente perseguita nel corso dell’anno.
Come mai? La voglia di un qualcosa di fresco non ci fa rinunciare all’idea di accettare un gelato, seppur piccolino, oppure all’invito di un amico al bar da accompagnare con una bella bibita fresca, magari una birretta, l’afa porta a stoppare le attività sportive e a far aumentare la sedentarietà.
D’altro canto, per fortuna, con l’estate si preferisce il consumo di frutta e verdura e tendenzialmente si scelgono pasti leggeri e che appesantiscano poco l’organismo.
Qual è, allora, il modo migliore per poter seguire un’alimentazione estiva che faccia bene alla nostra salute e al nostro girovita? Scopriamo quali sono i segreti per seguire un regime alimentare sano e salutare.

Alimentazione estiva gli errori e le buone pratiche 470x264 - Alimentazione estiva, gli errori e le buone pratiche

Aumentare il consumo di frutta e verdura: bonus e malus

Come già detto, per fortuna con l’estate si tende ad aumentare il consumo di verdura e frutta, sia fresca che secca, anzi per qualche spunto su ricette a base di frutta secca si consiglia un’occhiata alla sezione dedicata di madiventura.it.
Ottima pratica è quella di ricordarsi di inserire sempre i due alleati nei nostri pasti della giornata.
Attenzione però, spesse volte in estate si saltano dei pasti importanti, come il pranzo, scegliendo invece di mangiare un quantitativo eccessivo di frutta: questa pratica non solo aiuta a far aumentare la sensazione di gonfiore per le troppe fibre assunte, ma regala anche un bomba di zuccheri semplici che donano poca energia sul lungo termine (ossia le ore che separano un pasto principale dall’altro) e fanno letteralmente impennare la curva glicemica di quel pasto facendo aumentare la secrezione di insulina. Il tutto a fronte di un pasto che non sazia nemmeno, per cui dopo due ore dal pranzo di sola frutta ci si ritroverà ad avere nuovamente fame, una disdetta in pratica che si sarebbe potuta evitare con una bella insalata accompagnata da un trancio di pesce fresco cotto in modo leggero.
Piccolo suggerimento prima di andare oltre: combinare tutti i colori di frutta e verdura, la varietà dei colori di questi alimenti corrisponde infatti a diverse sostanze benefiche apportate all’organismo.

Bere in abbondanza, ma ricordandosi anche dell’acqua assunta in altri modi

Bere almeno due litri d’acqua al giorno è la regola che, soprattutto d’estate, non si deve mai dimenticare: ci si idrata e si purifica il corpo dalle impurità accumulate. Quindi è sempre bene avere una bella borraccetta d’acqua fresca da consumare (evitiamo il consumo delle bottigliette di plastica, così l’ambiente ce ne sarà grato).

Tante volte però si dimentica che l’acqua si assume in verità anche attraverso l’alimentazione: il consumo di una porzione d’anguria fresca, per esempio, sicuramente contribuirà al fabbisogno d’acqua quotidiano.

Un po’ di moto

Benché l’afa faccia passare la voglia di mettersi a sudare, è bene non rinunciare all’attività fisica andando a fare una passeggiata alle prime ore del mattino o al tramonto, quando l’aria è un po’ più fresca.

No a grassi, pasti abbondanti e gelati in eccesso

Sia chiaro, una fritturina di pesce in riva al mare, una birretta con un amico al tramonto o un gelatino calma-arsura non sono proibiti, sono solo da inserire in modo corretto nell’alimentazione di quel giorno.

Se, per esempio, si cede al peccato di gola del gelato, è bene ridurre l’apporto di carboidrati degli altri pasti.
Stesso discorso vale per gli altri strappi alla regola, perché va bene mangiare in modo sano ma ogni tanto cedere a qualche tentazione è un regalino alla gola!

 

Articoli correlati

  • ebook gratuito obag

    In regalo per te...tutto sulle O-Bag!

    La nostra guida sulle borse O-Bag. Colori, prezzi, dove comprare... Iscrivi alla newsletter e scarica subito l'ebook:

By
Ultimi articoli
ebook gratuito tagli capelli 2019

In regalo l'ebook tendenze tagli capelli 2019 anche su mobile