Home Arredamento Come riconoscere un problema di umidità in casa?

Come riconoscere un problema di umidità in casa?

La presenza di umidità in casa è un problema molto diffuso e può riferirsi a cause diverse, talvolta anche piuttosto difficili da identificare. In ogni caso, quando si notano formazioni di muffa sulle pareti interne, condensa sugli infissi e infiltrazioni di acqua negli scantinati, è molto importante scoprire l’origine del fenomeno e individuare il rimedio ideale.

In alcuni casi la causa di muffa e condensa va ricercata in una scarsa e insufficiente aerazione, oppure in un ambiente poco esposto al sole: entrambe queste situazioni provocano facilmente un microclima molto umido.

Tuttavia, non è raro che l’umidità, e quindi la muffa e la condensa, siano provocate da un problema strutturale: umidità di risalita dal terreno, infiltrazioni dovute a difetti o guasti in una tubatura, oppure al tetto danneggiato.

Nel momento in cui si dovesse notare la presenza di umidità, sotto forma di condensa, muffa, sale, macchie sui muri o formazioni muschiose sulle pareti della cantina, è molto importante rivolgersi subito ad una ditta specializzata in questo tipo di trattamenti come, ad esempio, Murprotec, che offre un servizio attento e personalizzato sulle esigenze del cliente. Su Murprotec.it, sito ufficiale dell’azienda, è possibile trovare informazioni relative alla tipologia di interventi proposti e alle tecniche impiegate per risolvere il problema dell’umidità in casa. Il team di esperti è a disposizione per un sopralluogo gratuito e senza impegno, effettuando un primo controllo e, successivamente, un’analisi dettagliata per pianificare il tipo di trattamento più adatto alla specifica situazione.

Cause e soluzioni per eliminare l’umidità in eccesso

Una delle cause più comuni dell’umidità eccessiva è dovuta ai muri e alle fondamenta, costruiti con materiali molto porosi, che assorbono l’acqua presente nel terreno. Questo fenomeno, definito umidità di risalita, arriva a compromettere un edificio fino a renderlo non solo poco confortevole ma anche poco sicuro.

Per risolvere questo tipo di inconveniente, la soluzione è quella di iniettare un’apposita resina, il cui effetto è di bloccare il processo e di eliminare totalmente questo problema.

In altri casi, le macchie sul muro e le formazioni di muffa possono essere dovute ad una scarsa ventilazione; è quello che accade, ad esempio, nei locali privi di finestre, ma è comunque opportuno tenere sempre presente che la macchia di muffa visibile è solo la parte superficiale, mentre in profondità il problema potrebbe essere molto più serio.

In queste situazioni, durante la fase di sopralluogo si utilizzano strumenti di diagnostica che consentono di rilevare il livello di umidità, la profondità delle lesioni sulle pareti, e di scegliere la tecnica di risanamento più adatta. È bene considerare che un’elevata presenza di muffa in un ambiente abitativo ne compromette in maniera rilevante il comfort e l’abitabilità.

Quando si notano macchie di muffa su pareti e soffitto, si raccomanda di non applicare pitture, coperture e prodotti isolanti, che avrebbero come risultato solo un peggioramento della situazione.

Interventi mirati a seconda del problema riscontrato

Prima di procedere ad applicare un rimedio, come detto, è necessario cercare di capire quali siano gli elementi che hanno provocato l’affioramento di muffe e formazioni di umidità. I casi possono essere diversi, principalmente si tratta di infiltrazioni di acqua provenienti dall’esterno, di ponti termici inadeguati, come avviene ad esempio con i vecchi infissi in alluminio, oppure l’uso, all’epoca della costruzione, di materiali non idonei.

L’intervento di tecnici specializzati permette di rilevare con precisione quale possa essere il motivo dell’umidità in eccesso, per poi procedere ad applicare il trattamento idoneo. Nel caso in cui l’umidità fosse dovuta prevalentemente ad un ambiente con insufficiente ventilazione, può essere consigliata l’installazione di un sistema di ricircolo dell’aria, che mantenga l’ambiente costantemente aerato. Un impianto di questo tipo preleva l’aria dall’esterno e la immette nell’ambiente, dopo averla filtrata e igienizzata profondamente, in maniera tale che in poche decine di minuti se ne ottenga all’interno dell’abitazione un ricambio completo.

Articoli correlati

Ultimi articoli

Come imparare a investire sul mercato valutario grazie ai corsi forex

Sono sempre di più le persone che desiderano apprendere ad investire sul mercato valutario in completa autonomia e per questo ricercano dei corsi forex...

Smartphone ricondizionati: come risparmiare senza rinunciare alla qualità

Si sa, acquistare uno smartphone di grandi marchi potrebbe costare molto. Ed ecco perché in tanti optano per comprare smartphone ricondizionati. Di cosa si tratta?...

Come risparmiare sull’acquisto online di scarpe e vestiti

Shopping mon amour…. Quante donne pensano questo, ma siamo sicuri che anche qualche uomo non lo pensi? Perchè non spendere qualche soldino per regalarsi...

Diario Chiara Ferragni 2022 2023

Dopo l'enorme successo riscosso lo scorso anno, la linea scuola Chiara Ferragni 2022 2023 si rifà il look! Completamente aggiornato il diario scolastico agenda 2022...

Smemoranda 2023 Diario Scolastico: Prezzi, Colori e Special Edition

Agenda Smemoranda 2023: Fuori! Il titolo del diario scolastico SMEMORANDA 2022 2023 è Fuori! Vuole essere un incentivo a guardare “fuori” e scoprire il mondo, ma...